Parte la corsa elettorale per le amministrative: si vota l’11 Giugno 2017

Albano Sant’Alessandro è tra i comuni più avanti con la definizione delle liste elettorali: sono quattro, con la nuova lista Albano Cambia le liste per il nostro comune.
Albano Cambia ha già pubblicato le linee programmatiche: con il candidato Sindaco Andrea Milesi, tante iniziative interessanti, dalla cultura alla sicurezza, passando per ambiente e trasparenza con i cittadini.

CondividiShare on FacebookShare on LinkedInTweet about this on Twitter

EMERGENZA FURTI AD ALBANO: ECCO LE RISPOSTE DELL’ATTUALE AMMINISTRAZIONE COMUNALE

L’allarme sociale derivato dall’aumento incontrollato di furti nelle abitazioni di Albano Sant’Alessandro ha indotto alcuni consiglieri di minoranza a presentare delle interpellanze sui provvedimenti posti in essere dall’attuale amministrazione per arginare i furti sul territorio.
Al Consiglio Comunale dello scorso 20 febbraio 2017 la risposta fornita dall’Assessore alla Sicurezza, Enzo Fiocchi, è la seguente:
“Premesso che stiamo attendendo i dati della prefettura per poter intervenire in modo puntuale, ma come già ribadito in altre occasioni l’amministrazione ha sollecitato più volte l’Unione per un controllo maggiore del territorio; viste le attuali difficoltà abbiamo finanziato l’Unione sul bilancio 2016 con circa 40.000€ per partecipare al bando regionale sulla sicurezza. Il bando è stato vinto e unitamente ai finanziamenti ricevuti dalla regione sono state acquistate due autovetture equipaggiate con un sistema di monitoraggio delle targhe e 2 varchi di accesso al paese che memorizzano tutte le auto in transito. Questo controllo permette in primis di fare prevenzione con funzioni di deterrenza, inoltre identifica auto rubate, non assicurate e non revisionate. Sicuramente gli interventi svolti fungono da deterrente e prevenzione, e migliorano la percezione di sicurezza da parte dei cittadini, non appena riceveremo i dati ufficiali dalla prefettura, valuteremo i risultati ottenuti”
Dal verbale dello stesso Consiglio Comunale è emerso, tuttavia, che “il Comune di Albano da un anno NON partecipa né alle assemblee né ai consigli” dell’Unione dei Colli.
La Lista Albano Cambia si domanda: se l’unica strategia posta in essere dall’Amministrazione Comunale e, in particolare, dall’Assessore preposto è stata quella di sollecitare l’Unione dei Colli ad un controllo maggiore sul territorio, per quale ragione i rappresentanti della nostra Amministrazione disertano le riunioni finalizzate proprio a organizzare gli interventi e le risorse a disposizione dell’Unione dei Colli? Per quale ragione i rappresentanti dei cittadini di Albano, che sono in assoluto i maggiori finanziatori dell’Unione dei Colli, NON partecipano ai tavoli di coordinamento e decisione dell’Ente preposto a garantire la sicurezza? Per quali ragioni, dopo mesi di furti quotidiani nelle abitazioni, ancora non siamo in possesso dei dati della Prefettura?
In risposta ad un’altra interpellanza, l’Assessore alla Sicurezza Enzo Fiocchi dichiara ancora che “l’amministrazione nel momento in cui acquisirà i dati ufficiali relativi ai furti avvenuti sul territorio negli ultimi mesi valuterà l’opportunità di indire un incontro pubblico” e che “l’assessorato alla sicurezza ha proceduto a stipulare convenzioni con associazioni di volontariato”, ma che “i rapporti di intervento sono esclusivamente ad uso interno”, salvo poi assicurare al consigliere di minoranza “In ogni caso se li vuol vedere viene nel mio ufficio e glieli faccio vedere quando vuole, nessun problema” “Li vedrà, sarà accontentata, glielo assicuro vedrà tutto, quando vuole il mio telefono ce l’ha, può chiamarmi e io le apro l’ufficio e vien lì a vederli”.
Noi riteniamo che la sicurezza sia un problema serio e come tale vada affrontato e gestito. Non c’è bisogno di dati ufficiali a fronte delle segnalazioni quotidiane dei cittadini; non c’è bisogno di altri dati dopo che il Sindaco Donisi e l’Assessore Fiocchi lo scorso 17 dicembre 2016 hanno personalmente ricevuto un gruppo di cittadini di Albano colpiti dai furti. Se poi i dati relativi agli interventi effettuati sul territorio dai volontari sono ad uso interno dell’Assessore alla sicurezza, ci si chiede quale sia l’uso a cui sono destinati.
Ai cittadini di Albano non servono dati né risposte evasive, serve che l’Amministrazione ponga in essere interventi concreti finalizzati ad arginare i fenomeni di criminalità e a dare sostegno ai cittadini che subiscono i reati e che hanno diritto ad ottenere risposte vere.
Per la lettura completa delle risposte fornite dall’Amministrazione Comunale vi invitiamo a leggere i Verbali di Deliberazione n.4 e n.5 del Consiglio Comunale del 20/02/2017 e sul sito www.comune.albano.bg.it Sezione Albo Pretorio on line/Atti in pubblicazione/Atti 2017/158 e 2017/157.

CondividiShare on FacebookShare on LinkedInTweet about this on Twitter